TURBULENCE. THE COOL COUPLE

TURBULENCE. The Cool Couple

5 giugno - 1 luglio 2018
Monastero del Carmine / Arcate d’Arte 2018
Via Bartolomeo Colleoni 19, Bergamo
Orari d’apertura: Sabato e Domenica 10-12; 16-20 | Ingresso libero

Opening Performances 
Karma Fails – Meditation is Visualization di The Cool Couple
Martedì 5 giugno
Le meditazioni si svolgono alle h 05, 06, 21, 22, 23
Prenotazione obbligatoria - tel. 035.242095, info@teatrotascabile.org
POSTI LIMITATI per 10 persone | Ingresso 10 € | Durata 30 min. 

TURBULENCE è il nuovo progetto di The Cool Couple (Niccolò Benetton – 1986 | Simone Santilli, 1987), a cura di Paola Tognon, realizzato per Contemporary Locus nel Monastero del Carmine a Bergamo.
La ricerca –  ironica e dissacrante, aggressiva e poetica -  giocata da The Cool Couple tra immagini, sculture, azioni e performance, si sviluppa nell’antico monastero attraverso due lavori che, su dispositivi apparentemente opposti, mettono in scena la turbolenza della condizione umana. Lo spazio stesso nel quale è allestito il progetto, un antico monastero che mostra tutti i segni del tempo, è un palcoscenico speciale che sottolinea le provocazioni dei due artisti e accentua lo sguardo obliquo con il quale il duo The Cool Couple osserva ed analizza i comportamenti umani.

Il ciclo di performance Karma Fails – Meditation is Visualization è l’opening e la prima parte del progetto del collettivo The Cool Couple. Karma Fails sono azioni di meditazione fisica e mentale a partecipazione pubblica che intrecciano le pratiche della performance con quelle del rilassamento e della lettura guidata. Agite nel chiostro centrale del monastero del Carmine - alle prime ore dell’alba e nella notte -  si presentano come frame dilatati che interrompono il fluire quotidiano del pensiero e delle abitudini.
Presupposto del collettivo è quello che nell’epoca dell’antropocene la meditazione, spogliata dai suoi valori originali, diventa lo strumento per migliorare le prestazioni della forza lavoro e la redditività di stampo capitalista. Osservando questa condizione lo studio fittizio Meditation is Visualization ideato da The Cool Couple usa la meditazione per denudare il concetto di successo individuale legato al profitto, a cui la pratica è sovente piegata. In questa direzione il ciclo Karma Fails ci accompagna – con riflessioni site specific, osservazioni irriverenti e libere interpretazioni di testi e saggi -  in una meditazione legata al lavoro nel capitalismo cognitivo, all’assuefazione delle immagini, alla relazione apparentemente inoffensiva o rimossa tra essere umano e ambiente. Il luogo delle meditazioni (l’antico chiostro centrale del monastero) e gli orari scelti, ritagliati nel “tempo libero dal lavoro” registrano la necessità di rubare istanti al tempo produttivo e, in contemporanea, la possibilità di scegliere un “tempo altro” dove la luce e il buio si confondono e restituiscono passaggi naturali dimenticati.

Turborage, il secondo lavoro proposto da The Cool Couple - dal 5 giugno all’1 luglio -  consiste in un’alta colonna di cemento costruita e allestita all’accesso del monastero, a fronte delle colonne antiche che ne sorreggono il porticato. Per tutto il periodo della mostra il pubblico può colpire e distruggere con una mazza da baseball la struttura che, per l’apposita morbidezza del materiale usato, permette ad ogni visitatore di scegliere tra la distruzione della colonna o la sua trasformazione in una scultura astratta.
L’ideazione di questa scultura partecipativa prende avvio dal racconto di Gianni Rodari Il palazzo da rompere: una piccola città che, alle prese con bambini iperattivi e distruttivi, immagina e costruisce un palazzo arredato per essere vandalizzato e dal quale, finalmente, i bambini escono esausti e inoffensivi. Una novella che anticipa il successo delle stanze della rabbia, fenomeno e business sviluppato su scala mondiale negli ultimi 15 anni.
Ciò che agli artisti interessa in Turborage è la metafora sottesa alla novella di Rodari - sistemi attraverso i quali il potere gestisce la violenza isolandola e rendendola inoffensiva all’interno delle stesse comunità o emarginandola all’esterno - e la sua declinazione nel sistema e nella storia dell’arte. Ne emerge una riflessione sulle conseguenze delle limitazioni alla libera espressione e sul controllo dei nostri corpi nelle società contemporanee. L’operazione registra anche un passaggio tra esperienze artistiche parallele nella storia dell’arte: se tra la fine degli anni ’60 e i primi anni ’70 le azioni hanno trovato evidenza sul corpo stesso dell’artista, l’avvio del XXI secolo sottende invece un desiderio distruttivo esplicato soprattutto sugli oggetti, prodotti del consumo che regolano i nostri stessi desideri.

The Cool Couple
The Cool Couple è un duo formato nel 2012 da Niccolò Benetton (1986) e Simone Santilli (1987), la cui ricerca si concentra sulle frizioni che si manifestano nel nostro rapporto quotidiano con le immagini. L’idea che le immagini siano entità attive e riconducibili a un programma inestricabile dalle logiche di estrazione del valore si combina con un’attitudine progettuale e un’esperienza nel campo dello shitposting*.
Nel 2017 il duo The Cool Couple è stato in residenza presso Careof (Milano), Nirox Foundation (Johannesburg), Kuldiga Artist Residency (Kuldiga), ha recentemente conseguito il premio Fotografia Under 40 ad Artverona e partecipa, con un progetto inedito che combina attraverso il gaming il sistema dell'arte con quello del calcio, alla mostra presso il MAMBO That’s IT, sull’ultima generazione di artisti in Italia a un metro e ottanta dal confine. 
TCC affianca alla ricerca artistica l’attenzione per la didattica: negli anni ha collaborato con diverse realtà, tra cui NABA, IED Torino, ISSP, University of South Wales. Niccolò e Simone sono anche membri della redazione di GENDA Magazine, del collettivo di ricerca POIUYT e della band sino-italiana Rui & the Rainbow Dragons.
/ * Shitposting: pubblicazione di contenuti inutili o irrilevanti, con lo scopo di far deragliare una conversazione o provocare gli altri. Parola digitale dell’anno 2017 scelta dall’american Dialect Society

Il Monastero del Carmine
Il complesso del Carmine rappresenta la viva testimonianza di sovrapposizioni nel tessuto urbano di Bergamo. La struttura è il risultato di successivi interventi iniziati nella prima metà del XIV secolo quando l'Ordine degli Umiliati edificò una chiesa sui resti delle antiche mura romane. La chiesa passò nel 1357 ai Padri Carmelitani per essere rinnovata e ampliata un secolo più tardi, con la costruzione del Monastero. Dagli inizi del '500, il complesso subì continue trasformazioni ma solo nel XIX secolo i Padri Carmelitani dismisero il monastero che, da allora, anche con funzioni abitative temporanee, subì un profondo degrado.
Dagli anni '70 del Novecento sono stati realizzati interventi di salvaguardia e il complesso è stato inserito nel piano particolareggiato di recupero di Bergamo Alta, sottoposto a decreti di vincolo paesaggistico, culturale e storico-artistico. Dal 1996 il chiostro e alcune sale al piano terra del Monastero del Carmine sono state riaperte e valorizzate grazie all'azione del TTB - Teatro tascabile di Bergamo, che qui ha sede e svolge le proprie attività di ricerca e diffusione della cultura teatrale contemporanea. 

TURBULENCE. The Cool Couple è realizzato in occasione di Arcate d’Arte 2018 – rassegna di teatro, arte, danza e cinema organizzata da TTB Teatro tascabile di Bergamo.