KISS. ANDY WARHOL

KISS di Andy Warhol (USA, 1963/64)

A cura di Contemporary Locus e Festival Orlando - identità, relazioni, possibilità
17 – 21 maggio 2017
Proiezioni tutte le sere dalle ore 19 sulla parete vetrata della Domus-Bergamo, sempre visibile dall’esterno
Piazza Dante, Bergamo

Contemporary Locus sviluppa la sezione dedicata all’arte nella quarta edizione del Festival Orlando di Lab 80, con una proposta, il film KISS di Andy Warhol, che si caratterizza ancora oggi, a oltre cinquant’anni dalla sua produzione, come film visionario e rivoluzionario.
L’importanza delle produzioni cinematografiche di Warhol nella storia dell’arte e del cinema del XX secolo, non meno rivoluzionarie dal punto di vista poetico, sociale e sperimentale delle sue icone pittoriche, restituisce ancora oggi il suo potere straniante e pervasivo, consegnandoci messaggi di forte attualità.
La scelta di proporre la proiezione a cielo aperto, in una delle piazze centrali della città di Bergamo, come “baci nella notte” vuole esplicitare e diffondere un preciso messaggio artistico nella cornice di un festival, Orlando che, attraverso il cinema, la danza, il teatro e l’arte, si concentra sul tema delle identità e delle relazioni come opportunità.

KISS (USA, 1963/64) è il secondo film diretto da Andy Warhol (1928, Pittsburg -  1987, New York). Protagoniste sono 13 coppie, etero, gay e di diverse origini, che si baciano per 3 minuti ciascuna. Girato nella sua Factory a New York con un cast di amici e di attori con i quali proseguirà diverse collaborazioni, è realizzato con una cinepresa 16 mm in bianco e nero e proiettato, per volontà dell’artista, a 16 fotogrammi al secondo così da ottenere un effetto di rallentamento trasgressivo e straniante. Film intimo ma insieme sperimentale e rivoluzionario, KISS restituisce passione e realtà nello stile di un quadro in movimento, anticipando in parallelo i grandi movimenti sociali americani come il Civil Rights Act (1964), la fine del divieto dei matrimoni misti (1967) e la rivolta di Stonewall (1969).
KISS - dopo il film Sleep con John Giorno -  trasgredisce anche le regole d’oro di Hollywood per le quali un bacio in pellicola poteva durare al massimo 3 secondi, evidenziando una strategia di forte autorialità e sperimentazione che prosegue in Empire del 1964 dove Warhol riprende per 8 ore, a camera fissa, l’Empire State Building di New York.

L’associazione Contemporary Locus, negli stessi giorni della proiezione di KISS inaugura la mostra Contemporary Locus 12 - Kader Attia, Alvin Curran -  presso l’ex Albergo Diurno situato a pochi metri dalla Domus in Piazza Dante a Bergamo.

KISS, Andy Warhol, Courtesy MOMA, New York (The Circulating Film & Video Library).
Thanks to: LAB 80, Domus - Bergamo